Topic:
7 Ottobre 2022
Ultima modifica: 8 Ottobre 2022 ore 09:37

Nuove idee per il tuo Rosario

Il 7 ottobre si fa memoria della Beata Maria Vergine del Rosario. Scopriamo insieme come recitarlo.
Nuove idee per il tuo Rosario
Foto di Miryams Fotos
Il Rosario era una preghiera molto amata da don Oreste Benzi, che ne recitava 2 ogni giorno. Era solito dire: «Il rosario è contemplare con amore Gesù con Maria, sua e nostra mamma».
Oggi, 7 ottobre, è la festa della Beata Vergine del rosario.  
Il rosario era una preghiera molto cara a don Benzi: «Una preghiera che gusto è il rosario: ne dico due al giorno, uno alla mattina ed uno al pomeriggio» disse durante un’intervista raccolta nel libro Ribellatevi. E più volte, anche nei commenti presenti sul messalino Pane Quotidiano, don Benzi ripeteva: «Il rosario è il mezzo più bello, vivo e popolare con cui ci si unisce a Maria e, in lei, a Gesù e a tutti i fratelli e sorelle. Il rosario è contemplare con amore Gesù con Maria, sua e nostra mamma. Provaci e vedrai!».

Per sapere come recitare il Rosario possono essere d’aiuto questi due libri, pubblicati da Sempre Editore:
  • Il Rosario con la beata Sandra Sabattini: è una guida originale al Rosario, particolarmente adatta ai giovani e a chi vuole avere una fede giovane, accompagnati dalla straordinaria spiritualità della "santa della porta accanto".
  • Il Rosario con don Oreste Benzi: qui troverai una guida alla recita del Rosario, con i suggerimenti di don Oreste Benzi per vivere in profondità questa forma di preghiera ricca di “misteri”.

Il Rosario è composto da 20 Misteri della vita di Gesù e di Maria. 

Cosa significa “Mistero”? Ce lo spiega don Oreste, che in un suo intervento, raccolto poi nel libro Il Rosario con don Oreste Benzi, disse: «Mistero vuol dire disegno, progetto che si rivela al momento opportuno. Quanto è bello che noi meditiamo i venti misteri del Rosario! Il Rosario è meditare Gesù in compagnia di Maria. Maria è la via breve per arrivare a Gesù. Noi siamo chiamati a vivere tutti i Misteri della vita di Cristo. Lo Spirito Santo rende Cristo contemporaneo alla storia. Gesù ha vissuto tutto e vive tutto nelle persone. Gesù viene perseguitato e calunniato in tante parti della terra: vive il mistero della crocifissione, della morte, il mistero del Tabor, dove si manifesta per quello che è trasfigurandosi. Ci sono fratelli che vivono questi momenti, e tutti noi, in un modo o in un altro, passeremo per i Misteri di Cristo. Gesù si rivela a noi in una maniera fantastica, che non riusciamo neppure a percepire. Egli è sempre contemporaneo alla storia, perché in tutti i suoi figli vive la totalità della santità». 

 Il Rosario è meditare Gesù in compagnia di Maria
don Oreste Benzi


I venti Misteri che compongono il Rosario vengono suddivisi in 4 Corone in questo modo:
  • La prima Corona comprende i 5 Misteri della gioia (gaudiosi). Questi misteri vengono recitati il lunedì e il sabato
  • La seconda Corona comprende i 5 Misteri della luce (luminosi), che vengono recitati il giovedì.
  • La terza Corona comprende i 5 Misteri del dolore (dolorosi), che vengono recitati il martedì e il venerdì.
  • Infine la quarta Corona comprende i Misteri della gloria (gloriosi), che vengono recitati il mercoledì e la domenica.

Come si recita il Rosario

Per recitare il Rosario è utile avere una corona del rosario o una decina, cioè una coroncina da 10.

Si inizia dicendo:
 
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore, vieni presto in mio aiuto. 
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre,
nei secoli dei secoli. Amen.
 
Poi si prosegue recitando le 5 decine che formano ogni Corona.
Ogni decina del rosario è composta da:
·      1 Padre nostro
·      10 Ave Maria
·      1 Gloria al Padre
 
Al termine delle 5 decine (che seguono i 5 Misteri a seconda del giorno della settimana), si recita la preghiera del Salve Regina.
Per completare il tutto si possono recitare le Litanie, che sono invocazioni alla Vergine Maria. Ne esistono moltissimi tipi, le più famose sono le Litanie Lauretane, cioè quelle recitate nel santuario di Loreto (sono diventate popolari proprio perché si recitano nella Santa Casa fin dal XVI secolo).
Rosario e bibbia
Foto di Joao Geraldo Borges Junior

I Misteri del Rosario 

Misteri della gioia (gaudiosi): si recitano il lunedì e il sabato

  1. Annunciazione. L’angelo annuncia a Maria la nascita di Gesù
  2. Visitazione. Maria fa visita alla cugina Elisabetta
  3. Natività. Gesù, il figlio di Dio, nasce dalla Vergine Maria
  4. Presentazione al Tempio. Gesù bambino viene presentato al Tempio da Maria e Giuseppe
  5. Ritrovamento al Tempio. Gesù adolescente viene ritrovato da Maria e Giuseppe fra i dottori del Tempio

Misteri della luce (luminosi): si recitano il giovedì

  1. Battesimo. Gesù riceve il battesimo nel fiume Giordano
  2. Inizio dei segni a Cana. Gesù trasforma l’acqua in vino alle nozze di Cana
  3. Annuncio del Regno. Gesù annuncia il Regno di Dio e invita alla conversione
  4. Trasfigurazione. Gesù si trasfigura sul monte Tabor davanti ai discepoli
  5. Istituzione dell’eucarestia. Gesù istituisce l’eucarestia durante l’ultima cena coi suoi amici e discepoli

Misteri del dolore (dolorosi): si recitano il martedì e il venerdì

  1. Getsemani. Gesù prega nel Getsemani
  2. Flagellazione. Gesù è flagellato dai soldati
  3. La corona di spine. Gesù è incoronato di spine
  4. Salita al Calvario. Gesù percorre la via del Calvario portando la croce
  5. Crocifissione e morte. Gesù è crocifisso e muore in croce per la nostra salvezza
 
Misteri della gloria (gloriosi): si recitano il mercoledì e la domenica
  1. Resurrezione. Gesù è risorto e vivo
  2. Ascensione. Gesù ascende al cielo
  3. Pentecoste. Lo Spirito Santo scende su Maria e gli apostoli riuniti nel cenacolo
  4. Assunzione. Maria è assunta in cielo
  5. Incoronazione in Cielo. Maria è nostra madre e regina del cielo e della terra
Rosario
Foto di Anna Sulencka

Le preghiere del Rosario

Padre nostro

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male. Amen

Ave o Maria


Ave o Maria, piena di grazia,
il Signore è con te.
Tu sei benedetta fra le donne
e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio,
prega per noi peccatori,
adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre


Gloria al Padre 
e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio
e ora e sempre,
nei secoli dei secoli. Amen.

Salve Regina


Salve Regina, 
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo, esuli figli di Eva:
a te sospiriamo,
gementi e piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria.