Topic:
22 Settembre 2020

Prostituzione: lo spettacolo teatrale

Presentato durante l'evento conclusivo del progetto Nemmeno con un fiore
Foto di Emanuele Zamboni
In anteprima, il trailer originale della piece teatrale. Contro la violenza sulle donne, associazioni ed enti a confronto.
Cos'hanno in comune una poliziotta, un'affittuaria, una moglie, uomini di passaggio, una prostituta?

Attrice nel ruolo di una donna disposta a prostituirsi
Attrice durante la pièce teatrale Nemmeno con un fiore. Il prezzo dell'amore di Emanuela Frisoni e Rosa Morelli.


Bordelli a cielo aperto, porti senza mare che l'onda azzurra dei nostri lampeggianti fa sparire, in fretta, quando arriva
il poliziotto


Così racconta una capo pattuglia nella pièce teatrale Nemmeno con un fiore. Il prezzo dell'amore di Emanuela Frisoni e Rosa Morelli. La violenza che si consuma nelle tante sfaccettature del mercato del sesso — che non si è fermato nemmeno con il Covid — è il tema al centro degli estratti video che apriranno l'evento online previsto per oggi 22 settembre alle ore 18.30 sulla pagina Facebook della Comunità fondata da don Oreste Benzi. Spettacolo, presto nei teatri italiani, basato sulla storia vera di una giovane sfruttata sui marciapiedi della Via Emilia. 

Per sapere di più sullo spettacolo teatrale: arte@apg23.org
 


 

Nemmeno con un fiore: progetto a tutela delle donne vittime di tratta

Violenze invisibili e industria della prostituzione. Raccontare la violenza e tutelare le vittime è il secondo appuntamento di sensibilizzazione promosso all'interno del progetto di prevenzione Nemmeno con un fiore. Stop alla violenza finanziato dal Dipartimento per le pari opportunità - Presidenza del Consiglio dei Ministri grazie al quale la Comunità Papa Giovanni XXIII ha potuto realizzare nuovi strumenti di comunicazione tra cui lo spettacolo, un cortometraggio dal titolo "Ballerina", incontri nelle scuole superiori di diverse città italiane e un opuscolo informativo multilingue su violenze psicologiche, sessuali, verbali, economiche, fisiche che segnano la vita di migliaia di donne e ragazzine dell'est Europa, dell'Africa subsahariana, del sud America, della Cina sia in strada che nella prostituzione in appartamenti, locali, centri benessere e centri massaggio di tutta Europa. 

Spettacolo Feritoie
La regista Emanuela Frisoni insieme all'attore Mercadini, durante un reading di poesie composte da ragazzi vittime di dipendenze.
Foto di Andrea Luccitelli

 
Racconteranno le loro storie e le vie d'uscita rappresentanti di organizzazioni di fama nazionale, oltre alla Comunità Papa Giovanni XXIII, anche Save the children Italia, Liberazione e Speranza, Udi Napoli e Cisl impegnati a vario titolo al loro fianco.
Donne e ragazzine non solo vittime di tratta e di violenza ma persino uccise per la smania di possesso dei clienti. Secondo i dati, raccolti anche nell'opuscolo diffuso in 7 lingue dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, quasi 200 nell'ultimo ventennio, di età compresa tra i 18 e i 34 anni e nel 70% dei casi per mano di uomini italiani.

Locandina dell'evento di Rimini, 28-29 febbraio
Convegno nazionale contro la violenza di genere

 
Alla presenza della Dirigente del Dipartimento per le Pari Opportunità Dott.a Servillo, dopo il primo appuntamento online con la Ministra Elena BONETTI e altre esponenti di diverso partito politico, sul tema del contrasto allo sfruttamento del corpo femminile in ogni forma e dello scoraggiamento della domanda, oggi 22 settembre sarà la volta di chi è impegnato sul campo tutti i giorni. 

Il dibattito sulla prostituzione in Italia

Alla vigilia della riduzione della pena di Tarantini condannato per reclutamento e favoreggiamento della prostituzione nel caso Ruby - due giorni fa l'annuncio che da 10 anni è passata definitivamente a 2 anni e 10 mesi, nonostante la sentenza della Corte Costituzionale del giugno dello scorso anno, è ancora più significativo questo momento di dibattito e confronto anche sul ruolo di chi acquista il corpo delle donne e ne favorisce lo sfruttamento.