Topic:
31 Gennaio 2021

Vangelo di domenica 31 gennaio: «Sei venuto a rovinarci?»

L'indifferenza è il demonio più pericoloso. Chi ha sentito e visto non può fare finta di non avere sentito e visto.
Foto di Sergey Gricanov
Vangelo della domenica: meditiamolo insieme grazie al commento di don Oreste Benzi
In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafàrnao,] insegnava. Ed erano stupiti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi.
Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui.
Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!».
La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea.
Dal Vangelo di Marco (Mc 1, 21-28)

Commento al Vangelo di domenica 31 gennaio 2021

Il demonio sente che il suo dominio incontrastato è finto. Per questo grida: «Lasciaci stare! Sei venuto a rovinarci?». Gesù per tutta risposta comanda: «Esci da quell’uomo!». E il demonio esce dall’uomo che teneva in possesso. La gente è sbigottita! Uno che comanda al demonio non può essere un semplice uomo. Al demonio può comandare solo Dio! Un insegnamento che chiede la conversione e la vittoria sul demonio: due fatti che scuotono la gente. Chi ha sentito e visto non può fare finta di non avere sentito e visto.
L’indifferenza è il demonio più pericoloso. Entra dentro ai cuori e li spegne. Chi segue Gesù vince questi demoni dentro di sé. Mettendosi insieme nelle parrocchie, nelle comunità, nelle diocesi, si riesce a debellare il demonio anche nella società.
 
Leggi le letture e le meditazioni di ogni giorno su Pane Quotidiano