12 Giugno 2019

Fried rice: riso fritto alla nigeriana

Un piatto unico della cucina africana
Foto di Chiara Bonetto
Questo riso speziato e coloratissimo farà bella figura in tavola, da solo o abbinato ad altri tipi di carne

Fried Rice è una delle pietanze più popolari della cucina nigeriana, un piatto unico per i coraggiosi che non temono di abbondare con la cipolla e con qualche caloria in più. Ce la prepara Becky*, arrivata in Italia nel 2015: «È una ricetta che non può mancare nei giorni di festa, ma che si cucina anche per accogliere ospiti». Becky non ama i cibi piccanti, quindi prepara il Fried Rice senza usare il peperoncino, che però non può mancare nella versione originale insieme ad altre spezie: timo, curcuma, pepe e curry. Forse può sembrare strano che una spezia indiana come il curry venga usata in un piatto africano, ma ho scoperto che esistono alcuni curry africani, tra cui anche uno nigeriano. Questo si spiega facilmente se si pensa che tramite i mercanti, l’India e l’Africa vennero in contatto già mille anni fa.
Questo riso speziato e coloratissimo fa una bella figura in tavola e può essere abbinato anche ad altri tipi di carne, oppure mangiato da solo.

Fried rice: ingredienti per 4 persone

  • 250 g di riso
  • 2 carote
  • 2 Peperoni
  • 200 g di fagiolini
  • 1 cipolla rossa e 1 bianca
  • 400 g di polpa di manzo
  • Timo, curry, curcuma, peperoncino, sale e pepe

Come si prepara il Fried rice

  • Taglia la carne a cubetti, mettila in una pentola con la cipolla bianca e il dado, aggiungi l’acqua e metti a bollire finché risulta morbida. Tira fuori la carne e conserva il brodo.
  • Cuoci il riso in acqua salata, facendo attenzione che raggiunga solo metà cottura, poi scolalo, lavalo e completa la cottura nel brodo.
  • Taglia a cubetti tutte le verdure. Soffriggi la cipolla rossa, aggiungi i fagiolini e le carote e lascia cuocere per 25 minuti, poi aggiungi i peperoni, metti tutte le spezie e completa la cottura.
  • Mischia il riso con le verdure e accompagnalo con la carne.


*Becky, che ci ha preparato il Fried Rice, è nigeriana e sbarca in Italia nel 2015, quando aveva solo 15 anni. È la quarta di dieci figli e i suoi genitori volevano che studiasse in Europa da una zia che vive in Spagna. Siccome il volo aereo costava troppo, prende la via del mare e arriva in Sicilia. Decide di fermarsi in Italia per continuare gli studi. Ora lavora in una cooperativa sociale e sogna di potersi iscrivere alla scuola alberghiera per diventare cuoca.