Topic:
20 Maggio 2019

Basta offese sulla mamma!

Dissidi tra nuora e suocera. E lui si trova in mezzo
Foto di Viacheslav Iakobchuk
Ho osato chiedere a mia moglie (siamo sposati da 2 anni) di non insultare sempre mia madre e dipingerla come un mostro e lei è uscita di testa. Mi parla di cause di annullamento del matrimonio per troppo legame con le famiglie d'origine.<br /> Sono confuso, io non difendo sempre mia madre, riconosco i suoi difetti.<br /> Comunque questa cosa mi dà estremamente fastidio e mia moglie mi risponde che se non fossi dipendente non mi farebbero male le critiche su mia madre. Che faccio? [da una chat su WhatsApp]

Carissimo, più che "osare chiedere" di non insultare tua madre, secondo me è più efficace che trovi il modo di comunicarle che questo ti fa male. Non è questione di assecondare o meno la tua richiesta, ma di riuscire a trovarvi in una zona di empatia indipendentemente dalle ragioni. La minaccia di divorzio mi richiama proprio questo senso di lacerazione interna che vive lei, novella sposa che si vede – a torto o a ragione – in competizione con la potentissima madre, verso la quale sente che sei legato.

Che fare in caso di insulti pesanti?

Darai ampia prova a tua moglie di amarla, nella pratica, consapevole comunque che questo non le basterà mai, ma la aiuterà a rilassarsi e a segnare dei punti a tuo favore (cosa le piace? cosa la stupirebbe? puoi fare qualche azione da innamorato? falla!)
Sull’altro fronte fai anche capire a tua madre che hai bisogno di dare questo segno a tua moglie. Lei capirà, e se non capirà se ne farà una ragione.
Rispetto alla tesi di tua moglie (ti fanno male le critiche a tua madre quindi vuol dire che ne sei dipendente) potrebbe avere delle ragioni ma dissento fortemente su questa correlazione.

Nessuna persona accoglie di buon grado il disprezzo delle proprie radici.

La Parola di Dio (grande libro di saggezza anche umana) ha due passaggi che sembrano contraddittori: “Onora il padre e la madre” e “L’uomo lascerà suo padre e sua madre”.
Da una parte si prescrive un distacco, dall’altra questo distacco è un distacco rispettoso. Siate dono reciproco: tu insegnerai a tua moglie il rispetto per le vostre famiglie, lei ti insegnerà ad uscire da un’eventuale eccessiva dipendenza.