Topic:
11 Gennaio 2021

Riso e pollo dal Kenya

Prepariamo insieme "Mchele na kuku", un piatto tipico della cucina africana.
Foto di Chiara Bonetto
L’ospitalità è molto importante nella cultura africana e questo piatto è quello che si prepara quando arriva un ospite. «Io lo preparo quando ho nostalgia della mia terra, oppure quando ho ospiti italiani curiosi della cucina kenyota, perché c’è lo zenzero che è una spezia molto usata da noi» confida Flora, che ha condiviso con noi questa ricetta.
Vi proponiamo una ricetta semplice ma dal gusto deciso: “Mchele na kuku”, che nella lingua swahili significa “Riso con pollo”.
Nella cucina africana si cucina spesso il pollo e Flora ci spiega perché: «Nei villaggi di campagna come quello da cui vengo io non ci sono i frigoriferi, ma tutti hanno le galline. Così il pollo viene ucciso, pulito e cucinato subito». Altro che ingredienti a chilometro zero!
Questa ricetta è per 4 persone.
Preparazione: 10'
Cottura: 60'
Riposo: 20'

Ingredienti per “Mchele na kuku”

  • 250 g di riso basmati
  • 4 pomodori maturi
  • 1 scalogno grande
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 patate di media grandezza
  • 1 noce di zenzero fresco 1 pollo
  • 1 lime
  • Olio di cocco naturale
  • olio di semi
  • peperoncino

Prepara questa ricetta del Kenya

  1. Ungi la padella; fai rosolare metà scalogno e 2 spicchi d’aglio.
  2. Taglia a dadini 2 pomodori e le patate; mettili a cuocere nella padella per 5 minuti.
  3. Aggiungi il pollo a pezzi, lo zen-zero grattugiato, 3 cucchiai di olio di cocco e un bicchiere d’acqua.
  4. Aggiungi sale, pepe e peperoncino a piacere. Copri con il coperchio e cuoci a fuoco medio/basso per un'ora.
  5. Nel frattempo metti il riso in acqua fredda (l’acqua dev’essere il doppio del riso) e porta a bollore.
  6. Cuoci per 12-15 minuti, poi spegni e lascia a riposo finché l’acqua si sarà tutta assorbita (20 minuti circa).
  7. Taglia a fette sottilissime i pomodori rimanenti e il resto dello scalogno, aggiungi un pizzico di sale e succo di lime, poi due cucchiai d’acqua e mescola.
  8. Servi il pollo con il riso, accompagnando con i pomodori al lime.
Riso con pollo del Kenya
Questa ricetta semplice ti porterà i profumi e il gusto della cucina africana, grazie al forte sapore dello zenzero.
Foto di Chiara Bonetto

Lo zenzero: la spezia che è anche un medicinale

Lo zenzero è un ingrediente molto presente nella cucina africana. Il suo nome botanico è Zingiber officinale ed è una pianta erbacea di cui si usa il rizoma (il fusto sotterraneo, simile a una radice). Le sue origini si rintracciano nell’Asia meridionale (India in particolare), ma grazie alle rotte commerciali si diffuse un po’ in tutto il mondo, Africa compresa.
Lo zenzero si può acquistare fresco o in polvere. Se lo acquistate fresco, bisogna spelarlo prima di usarlo: operazione che si riesce a fare usando il dorso di un cucchiaio.
Questa spezia dal gusto piccante è un ottimo rimedio naturale contro la nausea e viene anche indicato dall’American Cancer Society come un cibo in grado di prevenire la crescita tumorale.
Il nome inglese di zenzero è ginger, che dà il nome al pan di zenzero (Gingerbread) famoso per essere il protagonista di una favola per bambini (Gingerbread man) e per essere l’ingrediente base dei famosi biscotti natalizi e delle casette decorate nel mondo anglosassone.