Topic:
7 Settembre 2020

Buon compleanno, don Oreste!

Ricorre oggi il 95° anniversario della nascita del sacerdote riminese. Alle ore 12 verrà intitolata a don Benzi la piazza antistante la stazione ferroviaria di Rimini.
Foto di Illustrazione di Giulia Boari
Il ricordo del prete dalla tonaca lisa è ancora vivo e il suo carisma continua ad entusiasmare.
Don Oreste Benzi, il prete dalla tonaca lisa, oggi avrebbe spento 95 candeline.
Il suo viaggio terreno si è interrotto nella notte tra la festa di Ognissanti e la Commemorazione dei fedeli defunti del 2007, ma la sua presenza spirituale è ancora viva, soprattutto nelle case famiglia, che lui chiamava «La pupilla della Comunità Papa Giovanni XXIII», ma anche nella popolazione riminese, tant’è che è stato deciso di dedicare proprio a lui la piazza antistante la stazione ferroviaria di Rimini.
piazza don benzi
Il sindaco Gnassi, alla presenza di Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, ha inaugurato la piazza "Don Oreste Benzi", che si trova di fronte alla stazione di Rimini.
Foto di Riccardo Ghinelli

Don Benzi nel ricordo di Ramonda

Giovanni Paolo Ramonda, successore di don Benzi alla guida della Comunità Papa Giovanni XXIII, ricorda così il sacerdote riminese:
«Novantacinque anni e non sentirli, sempre giovane don Oreste Benzi come quando lo incontrai la prima volta. Siamo nel dicembre 1979: volevo fare una settimana di condivisione con i poveri, di vita comunitaria basata sul Vangelo. Un altro prete di Forlì, don Mino Flamigni, mi parlò a Cuneo della Comunità Papa Giovanni XXIII di Rimini, della vita con i disabili, di tanti giovani che accorrevano a fare esperienza di giustizia e di pace. Dopo la messa del sabato alla Grotta Rossa nella Parrocchia della Resurrezione incontrai don Oreste. Il problema principale fu che mentre parlavo raccontandogli un po' della mia vita lui dormiva, quindi ero almeno stupito e meravigliato. Ma fui colpito dal suo volto da bambino, con quegli occhi assonnati e vispi, la tonaca lisa tutta sdrucita, gli scarponi ai piedi. Le sue poche parole furono su Gesù e i poveri, il suo sorriso era un invito a vivere nella gioia ogni esperienza. Era quello che cercavo. Che dire? Era un prete che ascoltava i bambini, faceva sognare gli adolescenti dava responsabilità ai giovani, faceva aprire il cuore e la casa alle famiglie, sconvolgeva i portafogli dei ricchi che iniziavano a fare donazioni. Veramente un incontro simpatico con la vita. Grazie don Oreste! Come diceva don Bosco ai suoi: «Vi aspetto tutti in Paradiso!». Tu da lassù ci insegni a vivere meglio quaggiù. Continui a richiamarci che ai poveri bisogna dare da mangiare, ai giovani lavoro e risposte al bisogno di Assoluto, alla Chiesa di essere povera e di andare nelle periferie di tutto il mondo, ai sacerdoti di essere innamorati di Gesù e immersi nella vita del popolo. Grazie don Oreste, perché con Maria, la Madonna, la mamma con tutti i santi della Comunità, con Sandra Sabattini fai il tifo per noi, perché siamo santi e immacolati, cioè belli nella bontà. Grazie! Prega per noi».

Il don compleanno

Fin dal 2008 è nata spontaneamente l’iniziativa “Don compleanno”: ogni 7 settembre vengono organizzati in varie zone d’Italia momenti di festa, giochi, canti e preghiere dedicati ai più piccoli, ma non solo, per ricordare l’entusiasmo contagioso e la vita straordinaria di don Oreste.
Nato il 7 settembre 1925 a San Clemente, un paesino sulle colline dell’entroterra di Rimini, sesto di nove figli, già a 9 anni il piccolo Oreste decide di farsi prete. È stato direttore spirituale in seminario, assistente diocesano della gioventù di Azione Cattolica e insegnante di religione alle scuole superiori. Nel 1968 ha dato vita, insieme ad altri sacerdoti alla parrocchia “La Resurrezione” nella periferia riminese, di cui è stato parroco per 32 anni. Definito da Papa Benedetto XVI «infaticabile apostolo della carità» per la sua dedizione totale ai poveri e agli oppressi, è il fondatore della Comunità Papa Giovanni XXIII, presente attualmente il 40 Paesi del mondo.

Momento di preghiera
Momento di preghiera presso la tomba di don Oreste Benzi al cimitero di Rimini il 7 settembre 2020
Foto di Roberto Soldati
Giovanni Paolo Ramonda
Giovanni Paolo Ramonda durante il momento di preghiera presso la tomba di don Benzi il 7 settembre 2020
Foto di Roberto Soldati
Momento di preghiera
Foto di Roberto Soldati
torta per il don compleanno 2020


Per scoprire la vita di don Benzi, leggi il libro “Il viaggio di don Oreste”, la prima biografia illustrata per bambini e ragazzi, che piace anche ai grandi.