Topic:
21 Gennaio 2022
Ultima modifica: 28 Gennaio 2022 ore 16:42

Carcere: ciak, si gira

Un programma televisivo getta un ponte tra i detenuti e la società civile
Foto di Francesco Pasolini
Un errore può rovinarti la vita e spedirti in carcere. Ma proprio quell'esperienza che poteva essere la fine, diventa un salto in avanti che ti fa ricominciare a vivere, anche meglio di prima. I detenuti e il progetto CEC (Comunità Educante con i Carcerati) si raccontano in TV. Le puntate sono visibili in streaming e su YouTube. Anche Paolo Cevoli, comico riccionese, racconta in 10 puntate le storie dei carcerati.
Dietro ogni carcerato c’è una storia tutta da raccontare, con un insegnamento che è valido per ciascuno di noi. Con questa convinzione, il progetto Liberi dentro – Eduradio propone un programma che vuole gettare un ponte tra il carcere e la città, mandando in onda dal lunedì al venerdì i contributi delle persone detenute nel Carcere Della Dozza a Bologna. Un progetto all’insegna del dialogo e del reinserimento sociale. 
LepidaTv (canale 118 DDT e 5118 Sky), Teletricolore (canali 10, 119 e 636) e radio Città Fujiko (103,10 FM) sono coinvolte in questo progetto: si tratta di 3 emittenti diffuse a livello locale in Emilia Romagna, ma visibili anche in streaming.
Da ottobre 2021 a febbraio 2022 andranno in onda alcune puntate che presentano il progetto CEC (Comunità Educante con i Carcerati) e le storie delle persone coinvolte in questo percorso di vita. 
«La scaletta che abbiamo programmato insieme comprendeva 15 puntate da 14 minuti ciascuna, ma nella revisione finale le puntate sono diventate 18 per un totale di 280 minuti. Al momento ne abbiamo realizzate 6» spiega Francesco Pasolini, operatore del progetto CEC e referente per le puntate che racconteranno il percorso per i carcerati elaborato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII.
«È uno spazio importante per farsi conoscere e per raccontarsi. Io faccio un po’ da regista ed eseguo anche il montaggio finale. Con Giorgio Pieri, che è il coordinatore nazionale del progetto CEC, ho programmato i vari contenuti, poi le riprese le facciamo in modo artigianale. Non sono un professionista né di riprese, né di montaggio video, anche se ho un minimo di esperienza e capacità personale soprattutto come fotografo. Penso sia davvero importante far conoscere CEC, che è davvero ricco di vita, di gioie e dolori, di fallimenti e rinascite. Alla base di tutto c’è sempre quel pizzico di fiducia nell’uomo, in qualunque condizione si trovi, che si traduce nel farsi prossimo e prendersi cura dell’uomo bastonato e ferito». 

Cevoli racconta i detenuti

La ricchezza di questi percorsi di vita viene valorizzata anche da Paolo Cevoli, il comico originario di Riccione, che già da tempo è rimasto affascinato dal mondo del carcere. Per una decina di settimane Cevoli andrà in onda con “Capriole, storie di fallimenti e rinascite”.
Si tratta di 10 episodi che verranno pubblicati a partire da gennaio 2022, su Facebook, LinkedIn, Instagram e Youtube e racconteranno le vicende di persone che hanno toccato il fondo, ma poi si sono rialzate.
«Dante racconta che si è perso in una selva, in un bosco oscuro» spiega Cevoli «poi incontra Virgilio e gli chiede aiuto e lui lo porterà in fondo all’inferno, nel buco più nero. Poi però, arrivato lì, fa una capriola. E poi va al Purgatorio e poi in cima, fino in Paradiso. Ecco, noi vogliamo raccontare questo: storie di capriole, storie di fallimenti e di rinascite. Forse la prima capriola è quella di non essere indifferente. Chi di noi non ha mai sbagliato? Però la sconfitta non è l’ultima parola».
I 10 episodi proposti da Cevoli racconteranno anche la realtà del progetto CEC (Comunità Educante con i Carcerati) della Comunità Papa Giovanni XXIII.
"Capriole" parteciperà a un concorso sulla piattaforma dona.perildono.it e in caso di vincita, il progetto destinerà il premio economico a 5 realtà non profit, tra cui anche la Comunità Papa Giovanni XXIII per il progetto CEC.


Il progetto CEC: guarda le puntate disponibili

Il progetto Liberi dentro-Eduradio grazie a LepidaTV, Teletricolore e radio Città Fujiko, racconta il progetto CEC (Comunità educante con i carcerati). Tutte le puntate sono disponibili anche su YouTube. Ecco un elenco di quelle finora disponibili:
 
Prima puntata (21 ottobre 2021): L'esperienza APAC:
La Comunità Papa Giovanni XXIII va in Brasile per conoscere un carcere senza guardie: l'APAC. Una proposta per tutto il mondo?

 

Seconda puntata (28 ottobre 2021): Dall'Apac al CEC Papa Giovanni XXIII
Dall'esperienza brasiliana dell'Apac al progetto Cec Apg23 attraverso il prezioso contributo realizzato da "Le Iene".


Terza puntata (11 novembre 2021):  il CEC si presenta al presidente Mattarella
L'incontro con il presidente Mattarella e la testimonianza di Daniele (ex recuperando) in occasione del 50° anniversario della Comunità Papa Giovanni XXIII.



Quarta puntata (25 novembre 2021): Il CEC di "Casa Betania"
In questa puntata viene presentata "casa Betania" con Marino il 1° accolto della Comuntà Papa Giovanni XXIII. Vedrete uno scorcio dell'attuale CEC: una casa per detenuti comuni. 




Quinta puntata (9 dicembre 2021): La testimonianza di chi ha finito il percorso e continua a donarsi
In questa puntata ci sarà la testimonianza di Antonio Coscino un recuperando che ha finito il percorso CEC e che desidera continuare a donare quanto a ricevuto. 
Attraverso le sue parole verranno evidenziati anche alcuni dei principali strumenti del progetto CEC e soprattutto ci sarà al suo fianco Valerio, il secondo accolto della Comunità Papa Giovanni XXIII.




Sesta puntata (23 dicembre 2021): I Volontari del CEC
In questa puntata incontrerete i volontari del CEC, un ruolo prezioso e indispensabile nel percorso di recupero a nuova vita.  
In attesa del Natale ci fa bene scoprire attraverso le parole dei volontari Dino e Antonella e del recuperando Giampietro, quanta nuova vita possiamo generare affiancandoci con tenerezza e compassione all'uomo ferito e smarrito. Diceva don Oreste Benzi: «Nello sbaglio di uno c'è lo sbaglio di tutti, per recuperare una persona ci vuole il coinvolgimento di tutti!».




Settima puntata (14 gennaio 2022): Il CEC in Camerun
In questa puntata vedrete il CEC in Camerun e alcune volontarie del servizio civile universale, i Caschi Bianchi che si preparano ad andare in Camerun. 




Ottava puntata (28 gennaio 2022): Gli strumenti del percorso CEC
Attraverso le parole dei recuperandi e di Giorgio Pieri coordinatore nazionale del progetto, scoprirete l'importanza degli strumenti che vengono usati nel percorso di recupero, come ad esempio: il resoconto, la tabella delle responsabilità e di merito, il consiglio della sincerità solidarietà e sicurezza, la sintesi. Sono tutte cose che quotidianamente aiutano i ragazzi coinvolti in un percorso di ricostruzione della propria vita attraverso la vita comunitaria.