Topic:
3 Aprile 2021

Deliziose frittelle per Pasqua

Dalla Russia con amore: prepara con noi questa ricetta sfiziosa, per iniziare con sprint la prima colazione pasquale
Foto di Chiara Bonetto
Paese che vai, frittelle che trovi… Ogni tradizione ha la sua proposta per iniziare con sprint la giornata: in Francia le chiamano crepes, nei Paesi anglosassoni pancake, in Romania clatite e in Russia si chiamano sirniki.

Anna Carnaleanu ha condiviso con noi la sua ricetta, che prevede l’uso di ricotta: «Per un risultato migliore, è importante usare una ricotta molto soda» ci consiglia.
«Io ho vissuto in Moldavia, ma mia mamma è ucraina e mio papà è russo. In Russia è tipico iniziare la giornata mangiando sirniki, perché sono molto sostanziose e danno energia».

Ecco un’idea per iniziare bene la mattina di Pasqua o una domenica in famiglia: preparare insieme le sirniki, accompagnandole con miele, oppure sciroppo d’acero, marmellata, crema alla nocciola o altre delizie. «I più golosi possono anche metterci sopra la panna montata» dice sorridendo Anna. Ora non ci resta che provare la versione che più ci piace.

Preparazione: 5 minuti; Cottura: 5 minuti

Russia frittelle pasqua
Foto di Chiara Bonetto
 

Sirniki: ingredienti per 8 frittelle (4 persone)

300 g ricotta (bella soda, non liquida)
1 uovo
4 cucchiai di zucchero
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
2 cucchiai di farina 00
olio per friggere q.b.
zucchero a velo
marmellata di lamponi; sciroppo d'acero o miele a piacere


Russia sirniki
Foto di Chiara Bonetto
 

Procedimento per preparare le frittelle russe "sirniki"

  • Schiaccia bene la ricotta con la forchetta.
  • Aggiungi l’uovo, lo zucchero, la vanillina e il sale.
  • Mescola tutto, poi aggiungi la farina e mescola ancora.
  • Prendi un po’ di impasto e forma una pallina della dimensione di un’albicocca.
  • Schiaccia la pallina e forma una frittella, poi infarinala leggermente.
  • Scalda dell’olio in una padella e cuoci le frittelle, finché sono dorate su entrambe i lati.
  • Servi i sirniki con marmellata di lamponi o frutti di bosco, oppure cospargile con zucchero a velo e gustali con miele o sciroppo d’acero, crema alla nocciola o altre delizie.