Topic:
14 Ottobre 2020

L'economista: «Il cambiamento non si può più evitare»

L'opportunità attuale di costruire un mondo migliore è senza precedenti.
Leonardo Becchetti presenta i portali per l'acquisto sostenibile e per la valutazione etica delle aziende. L'editoriale tratto da Sempre Magazine, settembre-ottobre 2020.
Il momento che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo rappresenta una grande tragedia per l’Italia e per il mondo intero. Eppure è anche un momento di grandissime opportunità: stiamo vivendo l’occasione unica, forse come è accaduto solo nel dopoguerra, di ridisegnare il nostro Paese. Le regioni italiane che hanno vissuto l’effetto più drammatico del covid-19 sono di fatto fra le più inquinate d’Italia.  Questa pandemia ci ha insegnato che ambiente, lavoro e salute sono collegati; e per tutti è evidente che se dovessimo ripartire nella direzione sbagliata saremmo condannati ad andare a sbattere di nuovo, con conseguenze ancora più catastrofiche.

Dunque se vogliamo creare lavoro non possiamo che andare nell’unica direzione possibile, che è quella dell’economia digitale, dell’economia circolare, che è quella della capacità di trasformare l’inclusione sociale in risorsa. La pietra scartata che è divenuta testata d’angolo, diventa ora un principio economico fondamentale. E allora indirizziamoci verso una nuova economia sostenibile, resiliente, generativa. Nel coinvolgere le aziende possiamo iniziare a pretendere: uno, la pubblicazione di un bilancio non finanziario, con cui possano misurare il proprio percorso verso una transizione ecologica. Due, i manager non vengano giudicati solo sulla base del profitto che sono in grado di generale, ma sulla base di indicatori di sostenibilità sociale ed ambientale. Tre, l’Europa misuri gli standard di sostenibilità delle aziende che delocalizzano; su queste metriche definisca le aliquote di tasse da pagare.

Per quanto riguarda noi consumatori invece, abbiamo l’opportunità di tornare al voto con il portafoglio
Leonardo Becchetti

Con le nostre scelte quotidiane di acquisto, ma anche semplicemente di aggregazione, abbiamo il potere di chiedere alle aziende di rimettere al centro le persone ed il rispetto dei vincoli ambientali. La forza di cambiamento che possiamo generare ci permetterà di raggiungere traguardi e sogni comuni, che possono migliorare significativamente la vita delle nostre società.

Dotiamoci di strumenti per scelte responsabili: all’interno di Next nuova economia per tutti, rete di 47 organizzazioni impegnate sul tema della sostenibilità sociale ed ambientale, abbiamo ideato EyeOnBuy, strumento con cui gli utenti possono votare il comportamento delle aziende. Poi abbiamo lanciato il portale di ecommerce Gioosto, la cui rete logistica è affidata ad una cooperativa sociale.