Topic:
5 Novembre 2020
Ultima modifica: 30 Novembre 2020 ore 09:30

Nuovi colori per le regioni. Si va in meglio?

Dal 29 novembre meno regioni rosse e più arancioni e gialle
Foto di FILIPPO ATTILI/US PALAZZO CHIGI
In base al decreto anti Covid in vigore dal 6 novembre al 3 dicembre, la mappa dell'Italia varia in base alle disposizioni del Ministero della Salute

Il nuovo e complesso DPCM del Presidente Conte sarà in vigore fino al 6 dicembre. L'Istituto Superiore della Sanità — in base all'indice RT e ad altri criteri — ha suddiviso le regioni italiane in zone, con differenti misure restrittive. Era prevista in origine anche una "Zona Verde" ma Palazzo Chigi ha preferito non far passare il messaggio erroneo che in Italia ci fossero delle zone esenti dall'attenzione al pericolo Covid.

Novità dal 29 novembre: le regioni rosse scendono da 8 a 5

Cambia ancora una volta la mappa dell'Italia. Questa volta in meglio:  Lombardia, Piemonte e Calabria lasciano la zona  rossa, in cui sono previste le massime restrizioni . Liguria e Sicilia invece passano da arancione a giallo.
Il Veneto rimane zona gialla "plus": No alle passeggiate in centro, negozi chiusi la domenica, e per gli over 65 corsia preferenziale dalle 8 alle 10 per gli acquisti nei supermercati.

Ecco cosa si può fare in ogni zona

Eccole le tre zone, le regioni che ne fanno parte e, in sintesi, le restrizioni previste.

Zona Gialla

  • Coprifuoco dalle 22 alle 5, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute
  • Didattica a distanza del 100% nelle scuole superiori con eccezione per studenti con disabilità e uso di laboratori; in presenza per scuole infanzia, elementari e medie; didattica a distanza anche per le Università salvo matricole e laboratori
  • 50% della capienza nei mezzi pubblici, salvo mezzi di trasporto scolastici
  • Centri commerciali chiusi nei festivi e prefestivi ad eccezione di farmacie, parafarmacie, alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno
  • Chiusi musei, mostre, teatri, cinema
  • Chiuse piscine e palestre, restano aperti i centri sportivi
  • Sospese sale giochi, scommesse, bingo e slot machine anche in bar e tabaccherie
  • Stop alla ristorazione dopo le 18, asporto consentito fino alle 22, consegna a domicilio senza restrizioni
Le regioni ancora in Zona Gialla sono  Lazio, Molise, Provinca di Trento, Sardegna, Veneto, Liguria, Sicilia

Zona Arancione

In aggiunta a quanto previsto nella zona Gialla:

  • Divieto di spostamento dal proprio comune se non per motivi di studio, lavoro e di salute. Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata
  • Bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie chiusi 7 giorni su 7
  • Aperti parrucchieri e centri estetici
Le regioni in Zona Arancione sono Puglia, Umbria, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lombardia, Piemonte, Calabria

Zona Rossa

In aggiunta a quanto previsto nelle zone Gialla e Arancione
  • Vietato ogni spostamento, anche all'interno del proprio comune, in qualsia orario, se non per motivi di lavoro, salute, necessità
  • Didattica a distanza dalla seconda media
  • Chiusi tutti i negozi tranne supermercati, beni alimentari e di necessità, edicole, tabaccherie, farmacie, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici.
  • Sospese tutte le competizioni sportive tranne quelle riconosciute di interesse nazionale dal CONI e CIP. Sospese le attività nei centri sportivi. Consentite attività motorie nei pressi della propria abitazione e attività sportiva all'aperto in forma individuale.
Le regioni in Zona Rossa sono  Valle d'Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Campania, Abruzzo e Toscana

Cosa si può fare e cosa no, le risposte del Governo

La situazione è in continua evoluzione, il colore della propria Regione può cambiare e di conseguenza anche le misure di contenimento che i suoi abitanti sono tenuti a rispettare. Per aiutare i cittadini a conoscere nel dettaglio le misure che li riguardano il sito del Governo ha sviluppato una sezione dedicata alle FAQ, le risposte alle domande più frequenti.
Cliccando sulla propria Regione si accede ad una ampia gamma di domande e risposte suddivise per sezioni: attività commerciali, attività produttive, spostamenti, cerimonie e riunioni. Le indicazioni, avverte il Governo, si riferiscono alle misure adottate a livello nazionale, mentre «le Regioni e le Province autonome possono adottare specifiche ulteriori disposizioni restrittive, di carattere locale, per conoscere le quali è necessario fare riferimento ai canali informativi istituzionali dei singoli enti».

Testo completo del nuovo DPCM

Leggi il testo completo del DPCM

Autocertificazione per la zona rossa

Ecco l'autocertificazione per gli spostamenti da esibire nella zona rossa o - in ogni caso - per necessità di spostamento dalle 22 alle 5
Scarica l'autocertificazione