Topic:
12 Settembre 2020

Quando è un disabile a commettere il reato

Il 17 settembre un seminario online
Foto di gerardom
Un progetto europeo per garantire alle persone con disabilità che commettono reati una parità di trattamento
La Comunità Papa Giovanni XXIII,  partner del progetto europeo OPSIDIANET organizza per il 17 settembre prossimo un seminario dal tema: "Autori di reato con disabilità intellettiva e psico-sociale, identificazione, valutazione dei bisogni e parità di trattamento"

Clicca qui per iscriverti al seminario

Il seminario si rivolge alle forze dell’ordine, agli avvocati, ai magistrati, riconoscendo il ruolo centrale svolto dalle autorità nell'individuare e decidere la linea d'azione più appropriata in situazioni che coinvolgono trasgressori con disabilità intellettive o psicosociali.
Nell'ambito del progetto OPSIDIANET si sono approfonditi i fattori che possono ostacolare la  parità di trattamento delle persone con disabilità intellettuali e psicosociali che vengano a contatto con le forze dell'ordine e con le autorità giudiziarie in Belgio, Bulgaria, Grecia e Italia e proposto alcune soluzioni su come le istituzioni possano neutralizzarli.

Disparità di trattamento

Secondo un report di OPSIDIANET infatti spesso nei differenti Paesi la disabilità di autori e presunti autori di reato li può privare dell'esercizio dei loro diritti su una base di parità con tutti gli indagati e gli accusati.  Sono state redatte anche delle linee guida metodologiche dove sono contenute le informazioni essenziali per aiutare le autorità a identificare questo gruppo di persone.  L'unico scopo di questa metodologia è quello di fungere da ulteriore fonte di informazioni, che potrebbero essere prese in considerazione quando si prende una decisione riguardante l'indagato e/o l'imputato.

Il programma

SEMINARIO FORMATIVO ONLINE
17 SETTEMBRE 2020 ore 10:30

Presentazione delle Pubblicazioni
progetto europeo OPSIDIANET

"Autori di reato con disabilità intellettiva e psico-sociale: identificazione, valutazione dei bisogni e parità di trattamento"

"Metodologia per l’identificazione della disabilità psicosociale ed intellettiva di indagati e imputati"

PARTECIPANO:

Dr. Stefano Celli, Magistrato del Tribunale di Rimini
“I protocolli operativi tra Autorità Giudiziaria, Forze dell’Ordine e UEPE”

Dr. Giorgio Pieri, Comunità Papa Giovanni XXIII
“Testimonianze: buone prassi operative “

Dr. Daniele Donati, psichiatra e collaboratore della Comunità Papa Giovanni XXIII
“La perizia e l’accertamento dell’ infermità di mente” 

Dr.ssa Lidia de Leonardis, Dirigente Comune di Molfetta, già Dirigente presso il Ministero della Giustizia-Dipartimento Amministrazione Penitenziaria 
"La rielaborazione dell'envento traumnatico nell'autore di reato. Aspetti criminologici e trattamentali"

INTRODUCE E MODERA:
Avv. Laila Simoncelli, progetto Opsidianet