24 Novembre 2019

Sarmale cu smântânā

I fagottini di riso e carne sono una gustosa ricetta dalla Romania
Foto di Chiara Bonetto
Ecco un piatto etnico che viene preparato per le grandi occasioni, ad esempio il Natale. Sono un piatto unico da accompagnare con la polenta, ottimo nei giorni invernali.
Questi saporiti fagottini, preparati per le grandi occasioni, come ad esempio il Natale, hanno un ingrediente speciale: si tratta del cavolo in salamoia che dà un gusto caratteristico a questa pietanza.
Dove puoi acquistare il cavolo in salamoia? I barattoli di cavolo in salamoia si trovano nel reparto etnico dei grandi supermercati, oppure nei negozi rumeni. Le foglie vanno messe in ammollo in acqua la sera precedente, perché altrimenti sono troppo salate, e servono per avvolgere il ripieno e formare un fagottino. Per preparare i fagottini puoi usare anche foglie di vite, sempre in salamoia.
Può essere preparato come piatto unico, visto che è accompagnato da un’abbondante porzione di polenta: ideale per il pasto nei giorni invernali.
È Mihaela che mi ha preparato questo piatto: è una ricetta tramandata di madre in figlia, ogni famiglia usa un ripieno leggermente diverso, lei lo prepara così e i suoi figli ne vanno matti. 

Ingredienti per 20 fagottini

  • 500 g di carne macinata (misto manzo e maiale)
  • 200 g di riso
  • 10 foglie di cavolo in salamoia
  • 1 cavolo verza o cappuccio
  • 2 cipolle
  • 1 carota e 1 peperone
  • 1 uovo
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 gambo di sedano piccolo
  • Farina
  • Passata di pomodoro
  • Sale e pepe
 
Preparazione: 20 minuti + una notte di ammollo; Cottura: circa 3 ore

Prepara i Sarmale, fagottini di riso e carne

  • Trita le cipolle e mettile in padella ad appassire con un po’ di olio. Trita tutte le altre verdure.
  • Metti in una ciotola le verdure tritate, il riso (crudo), le cipolle soffritte, la carne macinata.
  • Aggiungi un uovo, 2 cucchiai di farina, 1 o 2 cucchiai di passata di pomodoro, metti il riso (crudo) mescola tutto insieme, aggiusta con sale e pepe.
  • Taglia a metà le foglie di cavolo e disponi un po’ di ripieno su ciascuna metà. Forma i fagottini avvolgendo il ripieno con la mezza foglia di cavolo.
  • Disponi alcune foglie di cavolo verza (o cappuccio) crudo sul fondo di una pentola capiente, adagia i fagottini e aggiungi acqua fino quasi a coprirli. Copri il tutto con altre foglie di cavolo crudo.
  • Porta a bollore, poi abbassa al minimo e cuoci per circa 3 ore.
  • Servi in tavola, accompagnando con polenta.

Se non trovi il cavolo in salamoia, preparalo tu

Non riesci a trovare il cavolo in salamoia? Nessun problema: puoi usare il cavolo fresco. Puoi utilizzare il cavolo cappuccio o il cavolo verza, ma la qualità a punta dà la resa migliore. Dopo aver lavato il cavolo, devi separare le foglie e scottarle in acqua salata per 1 minuto. Per fare gli involtini bisogna togliere la costa centrale del cavolo, che è la parte più dura. Ultimo accorgimento: dopo aver messo gli involtini nella pentola, bisogna aggiungere il succo di un limone, per dare quel gusto acidulo che le foglie in salamoia hanno.