Topic:
5 Novembre 2020

Andiamo tutti a Scuola di pace

Dalla Scuola di Pace di Pesaro un ciclo di incontri per i costruttori di pace.
Foto di Archivio Operazione Colomba
Cosa vuol dire fare pace; come fare pace; perchè fare pace: tre webinar online con gli esperti.
Un momento di scambio, testimonianza, confronto, condivisione di esperienze e proposte di costruzione della pace, come riflessione, azione e crescita per la costruzione di una città, di un Paese, di una Unione Europea e di un mondo che ponga al centro il valore della persona umana, nel rispetto della valorizzazione delle differenze, in una relazione di piena sussidiarietà con le istituzioni e nel quadro sancito dal Diritto Internazionale dei diritti umani.
Solo costruendo giorno dopo giorno la Pace si genera un tessuto sociale positivo, che superi le forze disgreganti, i populismi e le crisi, in grado di reagire alle spinte violente che scaturiscono dai conflitti sociali ed economici e dalle tensioni delle periferie dell’emarginazione. "L'Uomo ha sempre organizzato la guerra è ora di organizzare la Pace." Don Oreste Benzi

La Scuola di Pace è un ciclo di 3 convegni – webinar che saranno trasmessi sul canale Youtube e in streaming sulla pagina facebook della Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII e che nasce dall’incontro e dall’unità di intenti di alcuni gruppi pacifisti, associazioni di volontariato del territorio di Pesaro.

Il ciclo di webinar è stato promosso da:
Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Caritas Diocesana Pesaro, Biblioteca Archivio Vittorio Bobbato, Mondo Solidale, Movimento Nonviolento Pesaro contro la Guerra, La Scuola del Gratuito, ISCOP, Stay Human, Il Mantello Onlus, Associazione Italiana Genitori, Comunità di Via del Seminario, Ceis Pesaro.

Guarda gli eventi su Facebook e scarica la locandina

Cosa vuol dire fare pace

21 NOVEMBRE 2020- ORE 16.00

Cosa significa e quali scelte comporta far pace nell’economia, nell’ambiente, nell’educazione e nella vita di tutti i giorni

Roberto Mancini

Professore ordinario di Filosofia Teoretica presso l’Università di Macerata. È membro del Direttivo dell’Università per la Pace delle Marche. Collabora stabilmente con le riviste “Servitium”, “Ermeneutica Letteraria” e “Altreconomia”.
Dirige la collana “Orizzonte Filosofico” e la collana “Tessiture di laicità” presso la Cittadella editrice di Assisi. Da settembre 2008, per un anno, ha tenuto sul quotidiano “Avvenire” la rubrica settimanale “Sentire la speranza”.
Nel novembre 2009 ha ricevuto il premio “Zamenhof – Voci della Pace” dall’Associazione Italiana per l’Esperanto e dalla Regione Marche. Dal 2012 svolge i seminari di “Officina del pensiero critico” presso il Master EMBA dell’Università LUISS Guido Cardi di Roma.

Come fare pace

12 DICEMBRE 2020 ORE- 16.00

Saper gettare ponti e promuovere idee per sanare ingiustizie e conflitti: un’arte indispensabile alla Pace

Nicola Lapenta

Insegnante, sposato e padre di tre bambini, è obiettore di coscienza al servizio militare dal 1994. È stato uno dei circa cento disobbedienti civili, precursori del servizio civile all'estero, chiamati “Caschi Bianchi”.
Per diversi anni animatore generale del servizio Obiezione di coscienza e Pace e Responsabile del Servizio Civile Nazionale per l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXII. Ha coordinato il progetto sperimentale di servizio civile sulla Difesa Civile Non armata e Nonviolenta in Albania.

Attualmente è Coordinatore Nazionale della Campagna “Ministero della Pace -Una scelta di Governo” (www.ministerodellapace.org) promossa dall’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII con molti altri Enti.

Perchè fare la pace

16 GENNAIO 2021- ORE 16.00

Quali scenari presenti e futuri ci attendono in un mondo attanagliato da conflitti e ingiustizie globali

Tonio dell'oglio

È presidente della Pro Civitate Christiana di Assisi e della Commissione spirito di Assisi promossa dalla Diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino per proseguire l’incontro e la preghiera per la pace avviati da S. Giovanni Paolo II (27 ottobre 1986) con i rappresentanti delle religioni.

Dal 2005 al 2015 è stato membro dell'ufficio di presidenza e fondatore e responsabile del settore internazionale[2] di Libera - associazioni nomi e numeri contro le mafie. Attualmente è membro del gruppo di consulenti del medesimo settore di Libera.

È stato coordinatore nazionale (1993 - 2005) e membro del consiglio nazionale (1993 - 2009) di Pax Christi - movimento cattolico internazionale per la pace.. È redattore di Mosaico di Pace, rivista promossa da Pax Christi e fondata da don Tonino Bello, di cui è stato direttore. Per questo mensile pubblica una rubrica quotidiana online dal titolo Mosaico dei giorni.



Guarda gli eventi su Facebook e scarica la locandina