Topic:

Affido familiare

L'affido familiare è uno strumento a garanzia delle famiglie vulnerabili e in difficoltà: permette di accogliere in famiglia per un periodo limitato bambini e ragazzi, con la prospettiva di un ritorno a casa quando le condizioni della famiglia di origine lo permetteranno. Non sono rari però i casi in cui l'affido viene prolungato fino alla maggiore età (Si parla allora di affidamento sine-die), o anche oltre (proseguio amministrativo dell'affidamento familiare).

L'affido familiare, o affidamento familiare, è normato dalla legge 184 del 4 marzo 1983 e riformato dalla 149 del 2001, differisce dall'adozione per il suo carattere di temporaneità e si pone come un diretto supporto al minore, oltre che aiuto indiretto alla famiglia d'origine. Lo scopo è quello di aiutare la famiglia a superare il suo temporaneo stato di difficoltà o di fragilità.

Affido familiare: come fare

È possible per tutti l'affidamento familare di bambini e ragazzi italiani, di solito al termine di un corso di formazione. E per quanto riguarda l'affido di bambini profughi, in fuga dalle guerre o dalla fame? Possono rientrare in progetti di affido anche minori stranieri non accompagnati, minori in fuga senza genitori.

Scrivici su WhatsApp per saperne di più.
Abbiamo notizie per te
Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato